Risoluzione della difficoltà respiratoria da Ipertrofia dei Turbinati

RIDUZIONE DEI TURBINATI CON TECNICA DI ABLAZIONE AL PLASMA
Risoluzione della difficoltà respiratoria nasale da ipertrofia dei turbinati. L’intervento è eseguito ambulatorialmente in anestesia locale, è indolore e non richiede l’utilizzo di tamponi nasali. Il sistema di ablazione con radiofrequenza al Plasma vaporizza la sottomucosa in eccesso del turbinato, ha il vantaggio di lavorare a temperature più basse rispetto ad altre metodiche, di rispettare i tessuti circostanti senza generare necrosi e di ottenere un risultato più duraturo nel tempo.

 

E' una tecnica che si avvale di una nuova modalità di "vaporizzazione" della sottomucosa del turbinato. Agisce tramite particelle ionizzate che sviluppano una energia capace di distruggere le catene molecolari dei tessuti, senza però creare necrosi ai tessuti circostanti. Lavora a temperature molto più basse rispetto ad altre apparecchiature e quindi permette di ridurre al minimo il dolore percepito. Diminuiscono quindi i tempi di cicatrizzazione e i tempi per la ripresa della perfetta funzionalità respiratoria nasale

 

L’intervento ai turbinati inferiori nasali con tecnologia di ablazione al Plasma o con radiofrequenza pulsata è una procedura ambulatoriale:

- si esegue sempre con il supporto di un anestesista che monitorizza e assiste il paziente durante tutta la fase dell'intervento.

- tramite spray  si effettua l'anestesia locale inibendo la sensibilità solo della porzione interna del naso. Successivamente effettuo una infiltrazione di anestetico nella sottomucosa del turbinato 

Si procede alla decongestione della testa, del corpo e della coda del turbinato inferiore e di eventuali speroni cartilaginei che causano ostacolo al flusso respiratorio.

Non vengono applicati tamponi nasali, è una metodica indolore, ripetibile a distanza di anni e rispetta la mucosa nasale.

Dopo l'intervento possono formarsi piccole croste che saranno poi rimosse a cicatrizzazione ultimata dallo specialista otorinolaringoiatra.  Da quel momento in poi si noterà un netto miglioramento della respirazione con un flusso respiratorio omogeneo e continuativo.

 

 

 

 

 

Please reload

Featured Posts

Combattere l’inverno con le Inalazioni Termali e l’Haloterapia

February 1, 2016

1/4
Please reload

Recent Posts

July 15, 2015

November 3, 2014

Please reload

Archive
Please reload

Search By Tags